Quindicesima Live: Psicologia dei social, instagram senza like



eccoci buongiorno a tutti i ragazzi e benvenuti alla quindicesima live del podcast di psi nel allora comandiamo eravamo più di una ventina pochi istanti fa su instagram che è praticamente la preview del di questa puntata e mi serve sempre per spostare un po di persone da una parte all'altra ma il tema di oggi sarà proprio questo il tema di oggi sarà instagram lo so se per caso se qui per la prima volta attratto dal titolo magari non sarei qua in questo momento ma mi ascolterà in differita probabilmente penserai e ma qua avete parlato tutti quanti di instagram in questo periodo e si è così le persone che bazzicano sui social e che si occupano di questo argomento hanno detto la propria ognuno ha detto la sua c'è chi ha detto che è un bene che questi like vengano tolti c'è chi ha detto che un male che adesso vediamo un pochettino il punto di vista tra virgolette dello psicologo su quanto possa fare bene possa fare male questa modifica allora come sapete ormai tutti instagram sta testando da un po di tempo a questa parte la possibilità di togliere i famigerati cuoricini i like che un primo punto di vista sembra una follia da un punto di vista del business sembra una follia se sono i like che consentono alle persone tra virgolette di diventare drogate della piattaforma perché toglierli no se ci pensiamo bene tutta la diatriba che è girata intorno in questi anni a partire da da esperti di questo mondo è stata questa ogni volta che ti arriva un like questo like attiva dentro di te un piccolo spike micro spike di dopamina che ti rende dipendente dai social in generale quindi non parliamo solo di instagram parliamo di facebook twitter eccetera eccetera al contrario se non hai tutti questi like ai meno dopamina meno serotonina in circolo e quindi ti deprimi ecco le cose ovviamente non sono mai state così semplici anche se è bello parlare in questi modi molto semplicistici ciao e lì eccoci ciao grande eli eli f sicuramente c'è un senso c'è un senso importante in che senso intendi su like per i like c'è un senso di importanza cioè ti senti più importante quando vedi che le persone condividono quello che fai tu sicuramente ci sono questi meccanismi sicuramente è un rinforzo un rinforzo per la psicologia ciao elena nella psicologia noi da anni a danni da secoli studiamo i rinforzi in particolare dal comportamentismo del 1900 di pavlov fino ad oggi abbiamo studiato questa metodica del rinforzo cioè qual è il premio che aumenta la probabilità che un comportamento venga ripetuto ed è molto semplice in realtà possiamo vederlo anche nella nostra quotidianità cioè se tu hai dei colleghi di lavoro una mia amici o amiche e per caso vuoi testare questa teoria vai da una tua amica quando indossa un capo che a te piace davvero edili ma stai molto bene con questo capo con questa maglietta con questa gonna con questa giacca con questo cappello con quello che ti pare se questo sequestato osservazione viene vista come un rinforzo cioè se questa tua osservazione viene apprezzata dall altra persona l'altra persona tenderà ad indossare con maggiore frequenza quel capo esattamente questo il rinforzo un senso importante dietro una decisione così intendo anche se al momento ci si può destabilizzare assoluta assi e assolutamente quindi capite che se un semplice ma come stai bene con questa maglia può aumentare la frequenza che una persona indossi quella maglia è facile immaginare che i like i cuoricini possano aumentare il desiderio di una persona di postare sui social e quindi di fare ciò che interessa all'azienda all'azienda interessa che tu posti tanto contenuto in modo che questo contenuto attragga tante persone e più persone hanno più traffico hanno più valgono in borsa tutto qua semplicemente questo più persone girano lì dentro più loro hanno un peso che possono farsi far rivalere per i loro azionisti ovviamente per questo si deve trasformare in monetizzazione ma questo è un altro discorso ora cosa si dice instagram dice apertamente abbiamo deciso di fare questo esperimento perché abbiamo notato che questa questa metodica dei like è pericolosa per il creator chi sono i creatori sono persone che come me postano su instagram se anche tu posti qualcosa su instagram sappi che fai parte del mondo dei creators e quindi da creator sentiamo la pressione sociale del like e questa pressione sociale secondo instagram potrebbe in realtà far diminuire la fanbase della dell'azienda in altre parole le persone potrebbero via via abbandonare la piattaforma perché appunto diventerebbe generatrice estrema di stress ora questa mi sembra una sembrava una cosa validissima bellissima un pensiero meraviglioso se ci pensate bene qualcosa di incredibilmente bello un'azienda rinuncia allo strumento che le ha concesso di creare tra virgolette una dipendenza nella mente dei propri utenti perché crede che questo potrebbe facilitare la creazione di migliori contenuti e probabilmente non è una cattiva idea questo dal mio punto di vista sicuramente è una buona idea sicuramente è una buona idea anche per chi si fissa tra virgolette a fare dei confronti costantemente con chi cerca di capire se una persona è valida o meno in base o il contenuto è valido meno in base alla quantità di like ma in realtà come sappiamo questi like saranno visibili sibilia chi visibili al creator stesso bravissima edf scrive certamente sembra al momento che venga a mancare un feedback immediato ed esattamente quando viene a mancare un feedback immediato noi perdiamo diciamo così quel condizionamento c'è più veloce un feedback più velocemente impariamo imparare a restare su instagram è quello che loro desidererebbero quello che avrebbero desiderato che hanno fatto in realtà in questi anni attraverso i like non solo su instagram ma in tutti i social oggi invece questa prospettiva sta un po cambiando loro si stanno chiedendo ma è davvero like che tiene incollate le persone alla piattaforma a eccolo qua riccardo c'è anche da riccardo che un esperto mi scrive c'è anche da dire che questo può agevolare l'investimento in us da parte degli influencer ciao nicola ciao e se sicuramente sì poi un po può agevolarlo nel senso che l'influenza si può agevolare anche no anche al contrario cioè io adesso riccardo ecco perché voglio tanti like sulle immagini di instagram e voglio anche tanti like quassù questa su questa live signore signori perché vorrei dei like i like su questa live e per aumentare l'engagement e far sì che spreaker tiri fuori questo questa puntata e me la meta in alto nelle classifiche ma in generale perché una persona vorrebbe like tu lo sai meglio di me caro riccardo vuole like per la social proof ne avevamo già parlato in una diretta se non sbaglio proprio tu tirarti fuori la versione inglese di una delle famose leve di cellini di rober cellini la riprova sociale se io vedo che fuori da un negozio c'è pieno di gente a ragazzi mi dispiace ma vi devo lasciare vi devo lasciare vi devo lasciare due minuti arrivo subito di sicuro non è deciso nulla arrivo arrivo sarete andati tutti con di via non ci sarà più nessuno spegni il microfono hai ragione ciao roby ecco i scusate ragazzi ma sto aspettando una cosa importantissima sto aspettando dei cd diagnostici di mio paziente e devo assolutamente scendere a prenderli però ha sbagliato il tizio quindi meno male non ho fatto quattro piani di scale ma quasi per cui se un po di fiatone perdonatemi ed ora vediamo se c'è qualcuno buongiorno stavolta quasi puntuale su un argomento interessante quanto inquietante hai perfettamente ragione perfettamente ragione essi ragazze e un argomento inquietante perché effettivamente come questi social in camerino tra virgolette incarnino tra virgolette tutto quello che ci può spaventare sulla manipolazione mentale ci pensiamo davvero che questa storia del rinforzo e vera funziona ci condiziona e vero non so se vi siete mai ritrovati a controllare instagram in modo compulsivo beh a me capita a me capita cioè nel senso in modo compulsivo significa che sono lì non so che cosa fare magari sono seduto al bar sono in fila in banca e la prima cosa che faccio e tirare fuori il cellulare e guardo instagram e mi chiedo ma che cazzo sto facendo e delle volte succede proprio così e questo è l'effetto a che fare un pò con l'effetto dei like ora però andiamo più in profondità un po più in profondità sulla questione che sicuramente può centrare sull'aspetto come potremmo dire etico dobbiamo ricordare che instagram a un'azienda o meglio facebook è un'azienda e zaken berg e tra l'altro non è il più etico degli imprenditori come abbiamo visto con lo scandalo di cambridge analitica lo sappiamo bene che che è così però tuttavia se sta facendo questa cosa un motivo ci sarà qualcuno si starà chiedendo ora mentre aspetto che magari qualcuno di voi mi faccia qualche domanda se c'è ancora qualcuno online ha ovviamente perché magari siete scappati tutti e tre top dio questo se ne va via mentre aspetta se c'è qualcuno online la cosa interessante è che se vi ricordate qualche tempo fa abbiamo parlato di baricco ne ho parlato di un libro di bari con libretto davvero bello che vi invito a leggere che si chiama the game è un saggio basta non arrivare a fare storia in in in bagno su instagram assolutamente dipende poi se vendi mattonelle del bagno perché no perché dunque nel suo libro the game baricco ci ri ci dice proprio che tutto secondo il suo punto di vista da saggista in quel contesto non da romanziere e che tutto inizia a partire da space invaders lui ci racconta questa questo deriva partendo dai videogiochi e ci dice vedete tutto parte dai videogame e ti mostra tra virgolette come la la spina dorsale di di del web attuale sia proprio quella del gaming cioè la gamification rendere tutto come una specie di videogame e nei videogame che cosa si fa nei videogame si accumulano punti ponte ponte io mi ricordo che entravo in sala giochi da ragazzino e c'era addirittura c'erano addirittura dei cartellini su alcuni videogiochi con scritto il nome e il cognome di chi deteneva il record certo poi c'era la classifica che vedevi nel sullo schermo però era talmente importante la persona che aveva ottenuto il record in un certo videogame che delle volte veniva attaccato il cartellino con il nome della persona se questa è la spina dorsale del web allora sembra innaturale togliere lo strumento principale come ha scritto qualcuno di feedback che è poi il punteggio del social è un po se succedesse io chiamo subito il 118 va bene se se successe mi succedesse no se ti successe ok ho provato a condurre un sondaggio interno scrive riccardo all'incirca 800 persone possiedono ancora i like e ben 180 non lo vedono più personalmente non sono sicuro di vedere differenze significative vedremo io per ora li vedo i like se io vado su profilo di luca mazzucchelli non lo so speriamo bene un posto sul profilo di luca mazzucchelli io li vedo i like li vedo ancora quindi mf scrive inter hicks ha visto l'inter ho visto l'intervento di un'attrice italiana diceva che nel momento di sospensione del tempo si crea riflessione spazio per l'anima vedremo se sarà questo il senso il risultato del togliere i like ma guarda onestamente credo che la sospensione del tempo e lì sia una condizione psicologica più che una condizione esterna quindi sicuramente l'ambiente potrebbe facilitare o impedire questa sospensione del tempo però ci sono persone che sono in grado già di farlo senza dover togliere i like però i like potrebbero facilitare soprattutto la problematica è le nuove generazioni e soprattutto la problematica è black mirror ragazzi non so se vi ricordate non so se l'avete vista la serie black mirror ma c'è una puntata nella seconda nella terza stagione non mi ricordo dove tutto viene valutato sui like è una puntata vela spoiler certamente della spoiler o la puntata di black mirror è la storia di un mondo nel futuro dove tutto viene valutato con i like quindi non so tu stai camminando per strada stai andando al lavoro vedi il panettiere il panettiere ti saluta ciao e quando ti saluta non solo ti saluta ma ti manda dei like e tu per ricambiarlo gli mandi dei like sembra un mondo tutto fatato dove noi ci lanciamo laica vicenda ma succede una cosa alla protagonista ad un certo punto per varie ed eventuali inizia a perdere like e nel perdere like perde addirittura poi sui diritti civili perde il lavoro perde le amicizie e si ritrova tra virgolette a margine del mondo e dovete sapere che eccolo qua e stiamo arrivando alla squisitezza psicologica di cui volevo parlarvi oltre al the game di baricco di cui nessuno parla e del il fatto che il like cioè che avere o meno like può creare dentro la mente delle persone l'idea di essere fuori dal gruppo quella che oggi si chiama fear of missing out la como che non è solo la fo non è una roba che non è di oggi è una cosa atavica perché se 300 anni fa facciamo 500 top se 500 anni fa veniva estromesso dalla tua città venivi esiliato venivi ostracizzato molto probabilmente morivi perché eri preda di bandite e ripresa di animali feroci e ri preda di contrade avversarie eccetera eccetera e questa roba qua è durata per millenni fino a 200 300 500 anni fa per cui dentro di noi c'è la fottuta paura di non essere parte di qualcosa ed ecco su che cosa si basa un pochettino la psicologia del like e penso che togliere i like potrebbe forse alleggerire questo punto di vista una cosa del genere sta avvenendo in cina questa dei like intende cioè di lanciare laica gli altri forse la puntata di super black mirror è la prima o la seconda della prima stagione si può darsi può darsi che sia non lo so ragazzi mi sono confuso con black mirror perché iniziato a vederlo tantissimo tantissimi anni fa prima di netflix con la famosa puntata del del maiale eccetera e poi piano piano mi sono un po perso anche perché essendo puntate singole no anno ma è bella come modalità comunque l'idea è questa insomma l'idea è che senza like ecco potrebbe essere un mondo migliore come diceva giustamente anche riccardo oppure essere un piccolo una piccola finta questa roba qua allora andiamo un po a vedere se ci sono delle domandine di ieri interessanti vediamo un po qualche mi hanno spostato tutto archivio questo è il motivo per cui non non riesco a rispondere a tutte le domande uno dei motivi perché non riesco a rispondere domani in questo periodo e il caldo ragazze perché lo so che è una cosa scontata ma qui a padova è amblingh ball una roba pazzesca una roba pazzesca eccoci qua allora mi ricordo che se volete fare delle domande qui io vi rispondo alla z mi scrive eccessiva curiosità sul passato del nuovo partner come limitarla no come limarla grazie gen grazie a te allora come limarla so che è banale dirtelo caro z ma cercando di non parlarne e quando emerge cercare di notare il tuo desiderio di approfondire no mi spiego e chiaro che tu hai il desiderio di sapere e la vita del tuo partner nel passato però allo stesso tempo devi stare attento perché se sei una persona gelosa più ricerchi elementi che possono farti ingelosire e peggio è so che è una cosa molto banale ma la gente non ci pensa la gente crede no varie sono geloso perché i genitori angelo xi io sono geloso perché quando ero piccolo stato lasciato io sono geloso perché c'è un sistema attaccamento io sono geloso perché il complesso di edipo ok tutte cose che potrebbero essere vere ma ciò che mantiene la gelosia e il controllo se noi impariamo a limitare il controllo e non è una cosa che fai dentro di te nella tua testa c'è una cosa che fai in questo caso che non fai cioè non cerchi di sapere che cosa faceva la tua ragazza con matteo prima di stare con te se sei geloso se non sei geloso puoi chiederli tutto quello che vuoi nei limiti ovviamente della dell'intelligenza umana cioè stando attento non non farti gli affaracci troppo degli altri perché ognuno di noi ha bisogno di avere una sfera di intimità questo non significa che io e mia moglie ci nascondiamo le cose ma significa che non necessariamente ci dobbiamo raccontare tutto un po forse la puntata dove si è parlato spesso di vanity laica associati al narcisismo cosa ne pensi allora assi assolutamente sì elena il le metriche di instagram vengono anche chiamate vanity metrics perché si chiamano vanity m innanzi tutto non facciamo un distinguo perché esistono invece delle metriche che invece non sono di vanità e si chiamano kipi ai che significano significa fattori chiave di performance che sono praticamente degli indicatori che in un'azienda in un all'interno di un grafico ti dicono se tu stai crescendo o sta diminuendo e la quantità di like l'interno di instagram non sembra essere un tp ai affidabile nel senso che tu puoi avere 100 milioni di like ma se vendi il tuo libro non lo vende a nessuno ok questo un po il senso quindi essendo una vanity metrics a che fare con il narcisismo sicuramente con quella parte che viene solleticata in tutti noi che potremmo chiamare appunto la parte narcisistica ora però dobbiamo ricordarci che su internet da circa bo 56 anni dieci anni massimo c'è una moda stupidissima quella di pensare che il narcisismo sia una malattia ok attenzione e che o meglio che o meglio pensare che tutte le persone narcisiste siano malate no è una persona e narcisista e malata e vero esiste un narcisismo malato e verissimo ma è un disturbo di personalità gravissimo con cui sia davvero difficoltà a ad avere a che fare cioè un arci si sta malato border line con disturbo di personalità narcisistica non è il figo di 50 sfumature di grigio non so se tu sei reti a spiegarmi ma è una persona che fa fatica a stare a contatto con gli altri poi se questa persona ha la fortuna di essere ricco e bello allora potrebbe diventare uno stronzo da da trofeo di quelli su cui ci sono le pagine di facebook su lo stronzo narcisista ma di per sé il narcisismo inteso come patologia è una patologia cioè non è che se io c'è una patologia la gamba corro più forte degli altri o frego tutti gli altri ciò la patologia la gamba non corro veloce come gli altri se sono narcisista con disturbo di personalità narcisistica non sono più intelligente degli altri e se gli altri mini con aiuto mi manipola perché malato guarda che ti stai facendo manipolare da uno zoppo non so se riesco a spiegarmi ok poi cara chiaramente quelli sono molto bravi e manipolare hanno quei disturbi di personalità li porta le persone a manipolare e quindi diventano molto più brave degli altri ma di per sé non sono dei super geni del male ecco detto a questa parentesi qua tutti quanti abbiamo una parte narcisista tutti quanti abbiamo una parte che a cui piace essere solleticata per l'aspetto della propria autostima e narcisismo viene anche definito come una disregolazione dell'autostima e i like tornando a noi possono crearla cioè se io inizio a ricevere migliaia e migliaia di like posso iniziare a pensare di essere un genio se io vengo spinto per caso da fedez all'improvviso perché ho fatto una scoreggia accendendola con l'accendino perché sembra una cosa divertente io potrei iniziare a pensare di essere un genio come quello saluta antonio ve lo ricordate saluta antonio ecco magari quel ragazzo li pensa di essere un genio ecco perché i like possono avere questo effetto di gonfiare la parte egoica per me è una situazione simile nella nostra professione non produrre video come creato non reggo l'esposizione mi sollecita il conflitto di non appartenenza ci credo sai eccoli qua key performance indicators bravo lobby i tipi ai siti si è spiegato perfettamente grazie mille ottima concordo sul narcisismo quasi tutte le pazienti parlano di partner narcisisti va per la maggiore questa etichetta è così cavour ma una roba pazzesca è io eh no massa dottore cui mio collega è così perché narcisista gli hai fatto un test di personalità lo sa che sembra una provocazione ma non è una provocazione e come è come dire se un mongolo è una cosa che non si usa più non è bello non è bello far appartenere intanto non è bello dire ad una persona che è un disabile tra virgolette o che un tris amico 21 e e non si dice più certo qualcuno lo dice ancora però è e così è davvero come dire una persona o massei disabile nella testa e dire alla persona ma se narcisista è un po questo è che ormai le dò le donne in particolar modo è lì mi dispiace ma lei detto anche te però è così cercano giustamente di trovare una causa a quello che succede succede così che poi nella maggior parte dei casi da chi arriva questa questa questa cosa qua arriva da persone che magari tradiscono io lo dico così questa è la mia statistica non è la pura verità magari da donne che tradiscono i mariti ok con dei cattivi i narcisisti che non le vogliono oppure di donne sopra una certa età sulla quarantina diciamo dai 30 in su diciamo che tra virgolette cercano l'anima gemella e non la trovano no quello non è narcisiste quello che quello che ti tromba e chi butta via o che ti tratta male non è non è narcisista è stronzo è diverso sono sempre esistiti poi ovviamente noi siamo i maschi così anche come le donne però noi maschietti invece dall'altro lato siamo degli ottimi bugiardi cioè per poter ottenere quello che vogliamo in quel contesto lì un contesto sessuale siamo dei mentitori gigante ma sì che ti amo su dai sei l'unica della mia vita ecco anche ovviamente non è mica solo colpa delle donne esatto la seconda i like è un marker che ci può incuriosire ma se devo che a chiedere una collaborazione allora chiederò dati più concreti bravissimo esatto riccardo che è un professionista chiederebbe questo certo una zia infatti per me il pericolo non è per quelli che dicono e ma le aziende come fanno a capire perchè dovete sapere che si può capire facilmente una una cosa per chi non fosse del mestiere se tu vai su un profilo e vedi che ci sono 50 mila follower e ogni foto c a meno di 100 like vuol dire che quei follower sono finti se li ha comprati che li puoi comprare i follower su instagram in vari modi oppure significa che proprio una pippa a comunicare ma è raro perché sei una pippa non arrivi a 50 mila follower ok la proporzione giusta è quella che vedete più o meno sul mio profilo più o meno è sul mio profilo perché io ne ho meno ne ho tantissimi light però su 8.000 persone 100 200 300 400 laica foto messa così ok però secondo cia 100 mila followers ai miei like non va bene vuol dire qualcosa non va bene è uno dice a come faccio io azienda se mi togli like è questo il discorso che sta facendo riccardo tua azienda non lo fai così tua azienda scrive una bella e mail al creatore dice mandami gli screenshot dei tuoi risultati paghi a performance cioè se tu raggiunge di 100.000 impression ti pago altrimenti no perché se tu acciaio 200 mila follower e non mi fai 100.000 impression con l'immagine che io ti chiedo di sponsorizzare allora vuol dire che sono finti 200 mila follower e questa è un'altra caratteristica di di questo periodo qua abbiamo sebastiano mi fai una domanda non domanda di grado ad un paranoide che soffre del disturbo paranoide di personalità a dice che conviene dire ad un paranoid no se sei tu a dire di no sebastiano perché non sai titolato tra virgolette ma anche se lo fossi cioè se io mi rendessi conto come mi capita ogni tanto che è un mio amico ha un disturbo paranoide di certo non gli di comma 6 paranoico no e non gli dico neanche ai un disturbo di personalità paranoide sarebbe molto molto pericoloso anche b ontologicamente non potrei farlo per cui no non glielo dire sono nati e cresciuti i tanti canali youtube pagine facebook sull'argomento concordo sulle stronzate che sono sempre esistiti chiedevo proprio perché ritengo importante distinguere tra patologie tendenze da strunz è che le persone lo sappiano grazie per la risposta out anche gli stronzi lì che dici tu a mano i like immediati cioè i feedback fotonici le donne che ci si ritrovano hanno poco senso di sé nella loro storia io ritengo a sono sono d'accordo sono d'accordo sono persone che si fanno illudere come si sono sempre fatte illudere e anche noi maschi e cioè questa dinamica che vediamo con il narcisista maschio in realtà è la stessa dinamica identica della ventenne che si mette col quarantenne barra cinquantenne magari pieno di soldi e che tra virgolette manipola quest'uomo ok l'uomo si fa ben manipolare perché magari è molto bello esteticamente è in realtà è un concordato d'uso concordato d'uso cioè come e allo stesso tempo dovrebbe dovrebbe essere anche l'uomo è capito impossibile dovrebbe essere un concordato d'uso in alcuni casi così cioè io delle pazienti che vengono da me e mi dicono guarda quest'uomo qua me lo dice da sempre più li vuole solo scappare però ultimamente gli ho detto che se non che se non divento più importante per lui glielo dico la moglie e adesso io lo voglio tutto per me però non capisco perché lui non mi vuole ma scusi ma non mi ha detto fin dall'inizio che lui l'ha detto cosa sono scopare se l è lo sta ricattando adesso vede e lei che vuole un altro livello di videogioco non è l'uomo che è bellissimo questo discorso è molto schizofrenica oggi parliamo di relazioni arrivo di instagram è perché c'è importantissimo sia un po cosa non mi mette una frase di william gibson lobby che che tra l'altro anche lui un nostro collega siamo un'economia fondata sull'informazione lo insegnano anche a scuola a quello che non dicono è che è impossibile muoversi vivere e operare a qualunque livello senza lasciare tracce segni frammenti di informazioni apparentemente privi di significato frammenti che possono essere recuperati e amplificati bellissimo assolutamente sì noi siamo fatti così ci siamo diciamo lo sappiamo bene no che la storti vi ricordate cosa ci dicevano a scuola no quand'è che inizia la storia la storia inizia quando l'uomo riesce a lasciare dei documenti comprensibili cioè quando inventa la scrittura quando iniziavo a ritrovare la scrittura inizia la storia prima era preistoria quindi il fatto che oggi le informazioni siano così visibili così facilmente reperibili e solo una lunga una lunga deriva di quella storia ecco per appartenere sì no no no no è tutto legato sistemico assolutamente del tutto sistemico anche quale lo vediamo che su instagram funziona un po così poi si certo c'è gente che vuole fare anche gibson ha scritto quel racconto nel 1981 quasi 40 anni fa a versi ma c'è gente che ha profetizzato orwell 1984 insomma c'è gente che c'è già arrivata in un qualche modo a questi aspetti perché in qualche modo siamo sempre umani cioè i meccanismi di base sono sempre gli stessi cioè quando un tempo un imperatore veniva accecato dalla gloria e dalla fama suo figlio è e altri tre o quattro si organizzano per ucciderlo cesare lidi di marzo cioè perché nel senso tool affamati acceca piaceri tanti cuoricini piace cano insomma sono tendenze che abbiamo un po da sempre allora che cosa ne pensi della filosofia di osho molti la mano e molti sono totalmente contrari in generale allora devo dire che a me of show me gusta mi piace option o show non ha una sua filosofia anche se lui dice che sua non è vero o meglio magari è vero magari ci arrivato da solo ma è arrivato a delle conclusioni a cui sono arrivati i mistici di tutti i tempi poi è chiaro che se la farci con l'estrema libertà l'estremo relativismo è qualcosa su cui dovremmo discutere a livello filosofico cioè se tutto vale niente vale non so se riesco bene bene bene i corsi e ricorsi storici di vico bravissima isabella cioè isabella assolutamente tra l'altro giambattista vico è stato il primo costruttivista a proposito di di osho di costruzione di relativismo eccetera e il costruttivismo per tutti i nostri amici appassionati di filosofia non è relativismo cioè pensare che la realtà si acco costruita non significa che la verit che la realtà sia relativa i costruttivisti non dicono che la realtà non esiste ma dicono che la costruiamo che un po diverso vediamo un po eccessiva ok di una cosa ne pensi tesi su neuropsichiatra infantile non ne so niente consigli sono una studentessa di psicologia non lo so donatella purtroppo non non sono non sono bravo con non mi ho fatto un solo esame tra tutti gli esami che ho fatto un solo esame sui bambini che è psicologia evolutiva e l'ho fatto il primo anno quindi l'ho fatto venti anni fa venti anni fa più o meno quindi devastato tantissimo è probabilmente quello che ho studiato io non esiste più trani piacere che ovviamente intramontabile o che domandona bella domanda una bella anche per gli psicoterapeuti psicologi all'ascolto ma anche per chi non è psicologo ma è incuriosito di queste dinamiche uno psicoterapeuta può mettersi insieme ad una paziente a distanza di anni dalla fine della terapia ve lo chiedo a voi secondo voi uno psicoterapeuta può mettersi insieme ad una paziente a distanza di anni dalla fine della terapia devo un goccio d'acqua e sperando che non arrivi il pacco vi rispondo vi dico cosa ne penso perché un'idea molto chiara su questo aspetto è la mia idea molto chiara e che no e che non dovrebbe a meno che ok questi sono allora non dovrebbe tutto è possibile a questo mondo ma non dovrebbe a meno che non ci siano delle condizioni particolari che lo consentano e queste condizioni devono essere che questa persona è venuta una volta nello studio due volte nello studio non si è più fatta vedere per 10 20 anni ok 10 20 anni la incontri non riconosci che è una tua paziente e ci provi questo è l'unico momento in cui potrebbe accadere articolo 28 congiunto logico dice chiaramente no e infatti è no e assolutamente no la risposta è il motivo è semplice è che le persone che vengono nello studio dello psicoterapeuta sono bisognose di quell'affetto di quel particolare affetto e quando trovano per la prima volta quella persona che le ascolta e che gli da quell affetto tra virgolette quell'amore che è mancato nelle relazioni precedenti e chiaro che possono scambiare questo questo affetto per qualcos'altro e delle volte anche il terapeuta lo scambia per qualcos'altro purtroppo ragazzi queste cose succedono e io conosco persone che purtroppo tristemente mestamente sono finite in questo tunnel ma anche psicologi molto molto famosi ragazze non posso fare nessun nome sebbene una relazione che nasce viziata ma tutto è possibile se è stato un rapporto terapeutico brevissimo e praticamente non approfondita su questo anche secondo me li potrebbe accadere così ci a me è successo non divido non mi sono fatto nessuna paziente lo giuro lo giuro lo giuro anche se ho avuto proposte indecenti nel passato però a me è successo di incontrare una mia paziente ad una festa ma non era una mia paziente per davvero è venuta 12 volte in studio abbiamo passato la serata come se fossimo due amici tra virgolette però non mi sarei mai osato di di instaurare una relazione con lei io penso che i terapeuti che cadono in questa trappola siano per primi loro disperatamente alla ricerca di amore sono terapeutiche sono alla ricerca di amore ma perché devi andarti a impiega la impego lare una roba del genere capite il nostro lavoro è molto delicato allora io per me nessuno dovrebbe approfittarsi della propria posizione di potere per entrare in in relazione neanche se sei l'avvocato e e poi te ti fai la cliente anche se una relazione completamente diversa non si dovrebbe approfittare di quello perché è come se io fossi un poliziotto aimi approfittarsi della divisa andiamo tutti e due in tribunale poi a discutere di sta roba non si può non sono relazioni autentiche dice isabella esattamente sono finte sono viziate dal bisogno d'amore del paziente e dalla collusione si dice tecnicamente del terapeuta che scambia quel bisogno d'amore per amore vero ma lì significa che il terapeuta deve lavorare tanto su se stesso il terra per i terapeuti sono degli animali strani perché vivono in solitudine adesso lo sparo così ma un terapeuta potrebbe potenzialmente fare anni anni vedendo solo i pazienti senza avere amici senza avere relazioni senza uscire fuori dal proprio guscio e quindi potrebbe cadere in questa trappola ma assolutamente no le persone o adesso qui lo dico e spero di non negarlo mai le persone che hanno relazioni con i propri pazienti hanno hanno sbagliato mestiere cioè e poi lo dico lo dico qui lo dico e qui lo nego perché potrebbe esistere l'opportunità remota remote remote remote remote che trovi l'anima gemella in studio però devi togliere tutta la relazione terapeutica di mezzo e quindi un casino sembra mezzo impossibile della serie parte il ricatto ricordati che ti ho conosciuta e mi aiuta vi si ma è assurdo cioè no cioè proprio assurdo insomma se non si fa non si fa vorrei tanto che una norma simile fosse estesa ad altri codici deontologici di altre professioni anche di quelle che verranno e non hanno ancora un codice deontologico sono completamente d'accordo non so però come funziona in altre nazioni sono completamente d'accordo o io ho sentito decine e decine e decine di storie di infermiere che si mettono con i pazienti decine e decine e decine di storie o dovremmo fare uno studio longitudinale quindi ragazzi colleghi all'ascolto prepariamoci a disegnare uno studio longitudinale chi dimostri che probabilmente se ti metti insieme ad un paziente e perché stai confondendo la relazione d'aiuto il bisogno d'amore il bisogno di protezione del povero paziente nel tuo reparto con l'amore con l'amore quello vero che si può creare in tante altre modalità insomma per quanto mi riguarda insomma per rispondere definitivamente a uno psicoterapeuta può mettersi insieme ad una paziente anche a distanza di anni no non può non può non può a meno che appunto non abbia perso la memoria ok capite cosa intendo poi è vero si instaurano dei veri e propri rapporti di amicizia ed è normale provare un po di interesse per la persona che abbiamo davanti superando da terapeuta però questo non significa che questo interesse poi debba sfociare nel dire alla persona andiamo a cena insieme a me è capitato di andare a bere una birra con un mio paziente per un caffè con un mio paziente fare pranzare con alcuni miei pazienti che venivano i miei corsi però è un'altra roba cioè completamente un'altra roba ho notato comunque che i pazienti che percepivo affascinati hanno presto chiuso terapia per fortuna si è vero è vero è vero è vero è vero anche questo è vero perché equa freud jova ha beccato aceto per cento cioè una relazione non deve essere una seduzione se io mi accorgo di avere un certo fascino nel confronto della mia paziente questo non significa che lei guarirà più velocemente e lo stesso identico è la stessa identica fallacia che si crea nell'ipnosi la gente convinta che l'ipnosi funziona grazie al grado di suggestione della persona quindi o ti io faccio in modo che tu diventi talmente suggestionabile che mi basterà dirti quando uscirai di qua la tua fobia per i cani sarà sparita per sempre quindi crea uno stato così dove la tua mente diventa così malleabile che ci infilo dentro tutto quello che voglio non è così la suggestione non è quella che ti consente di cambiare il paziente tipo consentire di far rifare delle azioni che possono portare il paziente da vere esperienze emozionali correttive e quindi potrebbero aiutare questo in stile nardone e così può funzionare ma l'ipnosi non è la quantità di fascinazione che creiamo l'altra persona ed è per questo che i corsi di fascinazione che vedete in giro a me gli occhi ok che ce ne sono tanti sono sostanzialmente delle stronzate io li ho fatti e non lo dico da esterno io li ho fatti ho fatto i corsi di fascinazione volevo capire i primi anni quale fosse il segreto dello sguardo dell'ipnotista per poter ipnotizzare il prossimo è mai ero giovane e stupido non che sia adesso non sono più giovane resta la stupidità ma ho capito che la suggestionabilità non c'entra e magari vi racconto ancora la storia di roberto che vi saluto io ho sentito storie di uno psichiatra che tra l'altro millantava di riuscire a dividere il rapporto professionale con quello sentimentale all'epoca in cui senti questa storia restava ancora impunito ce ne sono tantissimi non solo nel nostro mestiere il nostro mestiere è più scandaloso però è pieno il pieno pieno e piena pieno io avevo io ho avuto tante pazienti infermiere per vari ed eventuali ora non vi sto a spiegare perché ma ho avuto almeno boventi infermiere nel mio studio e voi non sapete quante ne ho sentite di medici che nel nel turno di notte non facevano altro che dare la caccia alle infermiere infermiere che si lasciavano andare ai medici perché dice è diverso ma avevano dice 12 ed i vertici se ci troviamo tra di noi psicologi e diversi un poi diverso ma anche lì ce ruolo gerarchico e come se lo psicoterapeuta ci provasse con la collega psicologa tra virgolette che ad un livello tra virgolette mille virgolette di sotto e la psicologa ci provasse con non lo so col coach col council cancro ci prova col coach coach ci provo l'educatore no non funziona così insomma eh sì purtroppo comunque è così comunque finendo la nostra la nostra bella live vi racconto questa storia ho raccontato molte volte però è bella tanti anni fa viene nel mio studio roberto linee in uno studio roberto perché roberto è già stato mio paziente per per diverso tempo e mi porta la moglie che ha necessità di terapia roberto è un quello che viene tecnicamente chiamato il guard zero è una persona altamente suggestionabile ma altamente forse la più suggestionabile che abbia mai visto nel mio studio questo significa che roberto può sviluppare tutta la fenomenologia dell'ipnosi cioè quindi tu puoi dire a roberto io adesso sono invisibile e lui sviluppa una allucinazione negativa all'istante nonostante questo roberto e sua moglie non vi dico il con il nome della moglie perché se magari abitate vicino potreste ipotizzare roberto è la moglie vengono nel mio studio per una piccola terapia di coppia e lei per una fobia la moglie non è ipotizzabile come roberto anzi il contrario ebbene loro vogliono tenere un risultato la moglie ci arriva molto molto prima anche se la moglie non non aveva la fenomenologia dell'ipnosi è capito da suggestione da da film non c'entra niente non c'entra niente la suggestione non è quella che cambia le persone e così la seduzione da qua siamo partiti la seduzione non è quella che cambia le persone sedurre il la paziente o il paziente con l'intento di curarlo e sbagliato è solo perchè in realtà vogliamo che lei non ci dica questo dottore sto male ed è colpa tua questa è la cosa che temiamo noi psicologi quando nemi studio questo pomeriggio io andro in studio e la cosa che teme rho anch'io sarà questa che il paziente mi guardi e milita dottore ha fatto un lavoro del cazzo è tutta colpa tua se sto male lo so non sarebbe vero avremmo anche gli strumenti per rispondere però e questo e noi diventiamo seduttivi perché temiamo questo confondiamo l'empatia la relazione con la seduzione qua freud aveva beccato al cento per cento chi è il guard 0 ti prego non parliamo di cose 0 di questi tempi che scoppio a ridere con compulsivamente perché aspetta aiuto non ho capito ai lobi non il guard zero sarebbe la scala di il guard ernest il guard che è stato un ipnotista uno psicologo degli anni sessanta penso dopo lo potete vedere in un famosissimo video con milton erickson ed è il il teorico del neo dissociazioni smo che praticamente riprende l'idea di un grande della psichiatria vecchia antica che si chiamava pierre jean e io lo so che lo sapete colleghi ma lo dico per chi sta ascoltando e questo pierre jean e per primati è stato uno dei pionieri dell'ipnosi pierre jean e giusto per dire stato il maestro di un tizio che qualcuno conosce qualcuno no no si chiama carl gustav jung è stato il maestro di young e non conoscevo questa scala mandato da ho capito ho capito capito che pitt insomma è stato il maestro di young e il suo modo di vedere la psiche era un modo fighissimo era un modo davvero davvero figo un giorno faremo una live solo sulla differenza è anche una puntata vorrei fare sulla differenza dell'inconscio da freud e jung che è proprio della psiche cioè dove freud la vede come un iceberg dove all'interno al di sotto ci sono tutte le cacche le schifezze young invece non da un connotato negativo anche se lo deve dare perché effettivamente gli un dono psichiatra quindi studia la psicopatologia e vede invece la mente come un arcipelago insomma ragazzi la visione moderna della psiche della della psiche molto più vicino a quella di young cioè quella di pier genere e quindi la ripresa tornando a il guard del dissociazioni smo di piedi pierre jean e è una cosa molto attuale in realtà da quando ho anche il cognitivismo ormai parla di moduli mentali e questi moduli mentali shing tra virgolette sono funzionano grazie alla dissociazione poi un giorno un giorno parleremo più approfonditamente di che tipo di dissociazione parlano di quella patologica ma di una dissociazione potremmo dire strutturale della mente che c è che a volte che decade no come nel caso della psicosi quando confondiamo la realtà con la fantasia va bene ragazzi penso di aver parlato abbastanza di aver raccontato qualche cosina su instagram qualcosina ancora sulla psicologia e ho risposto a qualche domandina ci vediamo lunedì lunedì parliamo di vi parliamo di ipnosi e meditazione in un esercizio molto semplice perché aumenta che raddoppia la memoria la creatività se mi seguite su instagram avete già capito quale l'esercizio non lo spoiler è un esercizio semplicissimo ma possiamo approfondirlo davvero tantissimo perché lo studio su come chiudiamo gli occhi è davvero amplissimo e ne parleremo nella puntata 286 del podcast quindi ragazzi mi raccomando mettete mi piace ringraziamo quello del parco perché non arrivato a disturbarci e ci vediamo alla prossima per chiudere circolarmente siamo tutti un po narcisisti pure io siamo tutti narcisisti buona giornata a tutti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *